LA CAPPELLA PONTANO

Accanto alla chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta ,troviamo la cappella Pontano appartenente alla famiglia del poeta umanista Giovanni Pontano ,che abitava in quella via , nel vicino Palazzo Spinelli del XVI secolo ( al suo interno troviamo un emiciclo con fontane e giardini )
La cappella del Pontano è uno dei monumenti più preziosi della nostra città ; un vero gioiello di architettura di epoca rinascimentale di Napoli che si trova lungo il decumano maggiore , nel centro antico della città.
Fu commissionata nel 1492 dal famoso letterato umanista Giovanni Pontano ( segretario di Alfonso d’ Aragona ) , a pochissimi passi dal suo palazzo , per dedicarla alla vergine e a S, Giovanni Evangelista e fu adibita a tempio funerario per sua moglie , Adriana Sassone.
Una piccola cappella gentilizia a semplice pianta rettangolare .
L’ eleganza delle forme , l’ armonia delle sue proporzioni , di chiara ispirazione classica , rievocano lo stile dei migliori architetti fiorentini del primo 400 .
All’ interno la raffinatezza del monumento viene messa in risalto dagli affreschi , dall’ eleganza delle strutture portanti e sopratutto da un bellissimo pavimento di stile fiorentino del 400 in mattonelle policrome.
Il Pontano ha vissuto nel vicino Palazzo Spinelli , che in passato fino al 1457 era chiamato Palazzo Vulcano fino a quando fu sequestrato da Ferdinando d ‘Aragona e donato al Pontano nel 1469.
In realtà il Pontano poi abitò per lungo tempo in una seconda casa vicina al palazzo Spinelli , un casaleno (casa diruta ) che egli chiese al re per allargarsi , ma questa purtroppo oggi non esiste più perchè sostituita nella prima metà del secolo XX dall ‘ edificio della scuola Diaz .

pontano-1 pontano-2 pontano-3 pontano-4 pontano-5 pontano-6 pontano-7 pontano

Commenti via Facebook

(306 Posts)