SPAGHETTI AL BURRO o ” pasta dei cornuti”

Ma perchè questo infelice nome?

Cucinare, oggi vera e propria arte, è stata per decenni considerata un qualcosa che le donne dovevano praticare, facendo parte delle normali mansioni di una donna sposata.
D’altronde, ormai parlo al passato fortunatamente, le nostre nonne o bisnonne avevano il compito di ” portare avanti la casa”; cucinare, “rassettare” pensare al marito ed ai numerosi figli nati dal matrimonio.
Diciamo che il ruolo della casalinga non era propriamente considerato un vero lavoro e la qualità della donna maritata era proporzionale alla sua capacità di accudire al meglio la propria famiglia.
Anche nella cucina era più o meno lo stesso. ritornando alla ricetta in questione, semplicissima, povera di ingredienti anche se molto gustosa, la pasta al burro era considerata una ricetta poco importante sebbene apprezzata nei sapori.
Ma ahimè nel passato, per un uomo, vedersi servire questa pietanza, era una vera e propria mancanza di rispetto.
E qui ritorniamo alla considerazione ed al ruolo della donna . avendo tutto il giorno a disposizione per fare “solo” qualche pulizia, rassettare, rammendarre, pensare ai figli e cucinare, fare una semplice pasta al burro, suonava, agli occhi del marito come se qualcosa avesse impedito alla moglie di preparare un piatto più elaborato. L’unica risposta plausibile a quei tempi era il tradimento.
Poco tempo per cucinare equivaleva a tempo perso in qualcosa di losco, un altro uomo appunto.
E guai a farlo sapere nel quartiere. la reputazione del marito sarebbe stata seriamente compromessa
Ridicolo ma vero!
Oggi non è così e la passione per il buon mangiare ha fatto riscoprire i vecchi sapori della tradizione, semplicità a braccetto con il gusto.
ingredienti x quattro persone
400 g di spaghetti
150 g di burro
80 g parmigiano grattugiato
pepe nero q.b. (a piacere)
sale q.b.
in una capiente terrina, mettere il burro tagliato a pazzetti, riversare la pasta bollita al dente , rigirare per bene la pasta per far amalgamere il burro e versare il parmigiano ( o il pecorino se volete, io miscelo i due formaggi) mescolando per bene.
Salare, pepare e versare nei piatti aggiungendo sopra la pasta un altro pò di formaggio.
tradimenti a parte è veramente un piatto eccellente.
buon appetito

Pubblicato da Il Salotto Verace http://www.ilsalottoverace.it/blog/2016/07/21/

Commenti via Facebook

(396 Posts)